Corso di meteorologia

Una serie di incontri mirati ad illustrare le principali problematiche ed i metodi di lettura delle carte meteorologiche e a fornire alcune nozioni di base necessarie per una migliore interpretazione dei dati meteo e per navigare in sicurezza.

Meteo e vela

Perché la meteorologia interessa il velista o il vacanziero? Sembra una domanda banale, ma è importante capire che a seconda delle nostre attività guarderemo il meteo in maniera diversa. Guardare il meteo, interpretarne le tendenze e saper osservare il cielo per comprendere cambiamenti repentini è fondamentale per ogni crocierista, in particolar modo per il comandante che ha la responsabilità della sicurezza dell’equipaggio, magari non espertissimo di vela. Interpretare il meteo può aiutare ad evitare lunghe smotorate, venti contrari o mareggiate e pianificare la crociera al meglio!

Gli obiettivi

L’obiettivo primario del corso è quello di imparare a selezionare ed utilizzare in modo consapevole le informazioni meteo: quelle fornite osservando il contesto (cielo, mare e terra), dagli strumenti di bordo, dai Servizi specializzati e dal web. Una volta selezionate le fonti affidabili, imparerete ad applicarle alla zona di navigazione d’interesse e ad interpretarle in funzione delle caratteristiche dell’imbarcazione su cui vi troverete e dell’esperienza personale e dell’equipaggio. 

 

La teoria in aula

Il corso teorico è strutturato in una serie di lezioni teoriche serali​ che si svolgono nell’aula attrezzata nella sede di Torino in Via Muriaglio 3/A oppure in diretta streaming sulla piattaforma Google Meet. Il corso viene attivato a partire da un numero minimo di 6 partecipanti.

Il corso è aperto a tutti: dal neo-comandante, al navigante da una vita che vuole approfondire l’aspetto teorico.

Argomenti trattati durante il corso:

⇒ Interpretazione dei segnali di contesto;

⇒ tipologie di nubi e nebbie;

⇒ lettura delle carte sinottiche;

⇒ modelli meteorologici e limiti;

⇒ bollettino Meteomar e interpretazione;

⇒ segnali ottici, diurni e notturni, alzati da alcune Stazioni Segnali delle Marine Militari;

⇒ previsioni metereologiche su web e applicazioni cellulari.

⇒ Strumenti di bordo e loro uso: barometro e tendenza barometrica;

⇒ origine del vento e fenomeni locali;

⇒ legge di Buys-Ballot e Forze di Coriolis;

⇒ scala Beaufort e scala Douglas;

⇒ tipologie di fronti e comportamento sulla superficie del mare;

⇒ fenomeni connettivi pericolosi per la navigazione.

Per avere maggiori informazioni sulle date e sui costi, contatta la nostra segreteria.

Scrivi una mail

Ti risponderemo nel più breve tempo possibile!

Chiamaci

Cercheremo di dare risposta a tutte le tue domande

Lascia un messaggio in segreteria.