ORMEGGIO E ANCORAGGIO

La padronanza delle manovre in porto, oppure in rada, è fondamentale, ma riuscire a far pratica non sempre è possibile. La scarsa esperienza e la mancanza delle semplici regole di base amplificano fattori esterni avversi (vento, corrente, effetto evolutivo dell’ elica, ecc.) mettendoci in situazioni ridicole o, peggio, pericolose. Un buon corso di ormeggio e ancoraggio è fondamentale per la formazione di un comandante.

La sicurezza e la conoscenza anche dei mezzi di salvataggio quando si parla di mare è fondamentale.
La sorpresa improvvisa o la paura che si trasforma in panico dinanzi a ciò che si pensava non potesse mai capitare, raddoppiano i tempi di reazione utili per far fronte all’emergenza e la risposta non è veloce come dovrebbe essere per la mancanza di una memoria pratica che solo un corso come questo può farvi acquisire.
Un corso che dovrebbe essere fatto da tutti i velisti coscienti e seri. Un comandante deve assolutamente sapere che salendo in barca si prende la responsabilità di un equipaggio e deve essere in grado di conoscere come agire in caso di reali condizioni di difficoltà che mettono in pericolo la sicurezza della barca e dei suoi ospiti.

Il corso è rivolto a chi vuole prendere il comando di un’imbarcazione con equipaggio e sentirsi a suo agio durante disormeggio ed ormeggio e a chi desidera acquisire una maggior sicurezza nelle cruciali manovre in acque ristrette. Assolutamente indispensabile per i neo-patentati e per chi ha deciso di proseguire il proprio percorso formativo.

L’obiettivo è di superare le insicurezze ed i timori, imparando a preparare, impostare ed eseguire correttamente le manovre, eseguendole in condizioni di sicurezza per l’equipaggio e l’imbarcazione, per potere vivere le proprie crociere e vacanze a vela in tutta tranquillità.

Il corso si svolgerà per la prova di ancoraggio e sicurezza in mare aperto, mentre per l’ormeggio all’interno della darsena e sarà articolato in funzione delle singole esperienze e capacità degli allievi, che si alterneranno al timone.
Per l’ormeggio si arriverà in punti della darsena  accessibili con facilità con la poppa della barca, in quanto tutte le manovre verranno fatte a macchine indietro. Successivamente, dopo che l’allievo avrà raggiunto una buona capacità alla manovra, si inizieranno le prove d’ormeggio in punti più larghi e man mano sempre più ristretti.

Se si sbaglia un ormeggio, non è vergogna ripeterlo! E’ inutile cercare di recuperare una manovra sbagliata e nata male. Nel dubbio ci si ferma e si ricomincia spiegando con chiarezza all’equipaggio cosa si intende fare.

Programma:

  • Conoscere i principali nodi d’ormeggio.
  • Addugliare e lanciare le cime.
  • Analizzare le forze in gioco e conoscere le naturali reazioni di una barca a vela.
  • Pianificare manovre sicure con il minimo sforzo per la barca e l’equipaggio.
  • Assegnare il compito più adatto ad ogni membro dell’equipaggio.
  • Imparare i comandi da impartire e la comunicazione a bordo durante le manovre.
  • Uso combinato di motore, elica, timone e cime per manovrare da fermo
  • Mantenere la posizione.
  • Far ruotare la barca nel minimo spazio possibile a favore e sfavore di elica.
  • Presa di banchina di prua, di poppa ed all’inglese a favore e sfavore di elica.
  • Uso dello spring per lasciare una banchina.
  • Rinforzare l’ormeggio in caso di maltempo o risacca in porto.
  • Utilizzo portolani e carte nautiche per la preparazione delle manovre
  • Tipi di ancore e loro peculiarità
  • Manovre di ancoraggio
  • Conoscenza ed uso dei mezzi di salvataggio

Non sono necessari abbigliamento o attrezzature specifici. Possibilità di cenare e pernottare in barca

PROSSIMI CORSI

GIUGNO 2017

Per avere maggiori informazioni sulle date e sui costi, contatta la nostra segreteria.
Mail: info@avui.it
Cell.: 333 785 3642

.